Il dolore cervicale è un disturbo diffuso che può derivare da diverse cause, tra cui contratture muscolari, condizioni come l’osteoartrosi, stress, tensione, postura scorretta e cambiamenti di temperatura e umidità. L’incidenza di dolori cervicali aumenta con l’avanzare dell’età. L’adozione di pratiche preventive o l’esecuzione di esercizi specifici per la colonna cervicale possono svolgere un ruolo determinante nella prevenzione o nell’attenuazione delle conseguenze associate a tale problema. Il dolore al collo, o cervicale, può essere il risultato di stress, tensione e postura scorretta, ma anche cambi di temperatura e umidità e tende a colpire maggiormente con l’invecchiamento. Anche i giovani, però, ne possono soffrire, specialmente se hanno precedentemente subito traumi locali a livello muscolo-scheletrico. Si tratta per lo più di un’infiammazione della colonna cervicale, identificabile come male al collo. In questa pagina troverai tante informazioni sulle cause e sui rimedi per alleviare il dolore al collo.

Una delle cause più comuni del dolore cervicale è rappresentata dalla tensione e dagli stiramenti muscolari associati a una postura scorretta, ad esempio quando si guarda la televisione, si sta seduti davanti al computer, si dorme in una posizione scomoda o si piega e ruota eccessivamente il collo. Una postura corretta implica l’adozione di una posizione ideale che prevenga il dolore cervicale. Ad esempio, quando si lavora al computer, sarebbe opportuno mantenere la schiena dritta e appoggiata alla sedia, evitare di incrociare le gambe e mantenere una distanza dal monitor che corrisponda alla lunghezza del braccio. Inoltre, è consigliabile abbassare le spalle, mantenendole il più distanti possibile dalle orecchie.

La tensione dei muscoli del collo può essere causata anche da fattori di stress. Quando si afferma di sentirsi tesi, si fa riferimento alla reazione anatomica in cui lo stress tende a provocare una contrazione involontaria dei muscoli. È quindi importante cercare di mantenere i muscoli rilassati per contrastare l’effetto negativo dello stress sulla regione cervicale.

Dolore cervicale: quali sono i sintomi?

La rigidità o la contrattura muscolare del collo possono causare dolore cervicale che può estendersi alle spalle, alla parte superiore della schiena e alle braccia, ma anche alla testa.

I dolori cervicali possono essere accompagnati da sintomi variabili in base all’entità del disturbo, in quanto il dolore coinvolge i nervi o in base alla presenza o meno di infiammazione. Ad ogni modo, la sensazione di impedimento nel fare ciò che prima si faceva in libertà può essere veramente fastidiosa: anche i movimenti più banali possono scatenare dolore.

Il dolore al collo può derivare anche da incidenti o lesioni, come nel caso del colpo di frusta, che si verifica in seguito a un tamponamento automobilistico e che sottopone la testa a forti scosse. Un’altra causa può essere individuata nella struttura anatomica del collo, ad esempio un’alterazione dell’allineamento delle articolazioni cervicali (disfunzione cervicale). In entrambi i casi, è necessario consultare un medico per ottenere una diagnosi specifica e ricevere i rimedi adeguati per il proprio caso. Il medico potrebbe consigliare esercizi specifici per la colonna cervicale che favoriscano il sollievo dal dolore e il ripristino del movimento.

Di solito, il dolore cervicale può essere alleviato adottando semplici misure. È possibile provare esercizi mirati per il collo e prestare attenzione alla propria postura, evitando di aggravare il problema. Tuttavia, se il dolore al collo è accompagnato da intorpidimento, perdita di forza nelle braccia o nelle mani, o dolore intenso alla spalla o al braccio, è consigliabile consultare un medico. È possibile chiedere al medico consigli su esercizi specifici per alleviare il dolore cervicale, come stretching e movimenti leggeri, per riacquistare forza e flessibilità.

La respirazione può giocare un ruolo fondamentale nel risolvere i problemi legati alla colonna cervicale. La respirazione corretta può influire sulla contrazione muscolare, in particolare a livello del collo. La respirazione diaframmatica può essere utile per evitare un uso eccessivo dei muscoli cervicali. Lo yoga può essere anche consigliato come pratica benefica per alleviare il dolore cervicale, poiché gli esercizi di stretching dei muscoli trapezi, del dorso e degli arti possono favorire il ripristino della capacità motoria delle zone indebolite.

Trattamenti per il mal di collo

In alcuni casi, potrebbe essere necessario ricorrere a un trattamento farmacologico di automedicazione con antidolorifici/antinfiammatori. Tuttavia, se il dolore cervicale persiste, è consigliabile consultare un medico che potrà prescrivere gli esami diagnostici appropriati e suggerire il trattamento più adatto alle proprie esigenze.

Il dolore al collo può diventare davvero fastidioso in quanto ti impedisce di eseguire i movimenti più facili, come ruotare la testa per guardarti intorno o sollevare le buste della spesa.

Il dolore cervicale infatti può estendersi in tutta la zona delle spalle e della testa e coinvolgere molti muscoli. In base alle strutture coinvolte, si possono catalogare le seguenti tipologie di dolore cervicale:

Cervicalgia muscolo-scheletrica: coinvolge muscoli, tendini, legamenti e ossa. Se ti svegli con il collo girato da un lato e bloccato in quella posizione, potrebbe essere una forma acuta di torcicollo. Le cause possono comprendere una postura scorretta o uno scarso sostegno durante il sonno. Di solito dura solo 24-48 ore, ma può anche impiegare una settimana per guarire. Un’altra causa può essere lo stress muscolare, ossia lo svolgere lavori che richiedano uno sforzo ripetitivo o troppo intenso.

Radicolopatia: se ad essere compressa è una radice nervosa, cioè i nervi presenti nei canali laterali della colonna vertebrale, allora il dolore al collo si potrà estendere verso le braccia, con conseguente intorpidimento o debolezza.

Mantenere una postura corretta, eseguire esercizi di stretching, considerare l’ergonomia dell’ambiente di lavoro, applicare calore o freddo e sottoporsi a terapia fisica sono tutte strategie che possono aiutare ad alleviare il dolore cervicale e prevenire eventuali recidive.

Mantenere una buona postura

Una buona postura durante le attività quotidiane è fondamentale per prevenire il dolore cervicale. Evitare di tenere la testa e le spalle in avanti o inclinate per lunghi periodi può contribuire a mantenere una corretta allineazione della colonna cervicale. Questo è particolarmente importante quando si svolgono attività come sedersi al computer o sollevare oggetti pesanti.

Esercizi di stretching

La pratica regolare di esercizi di stretching per i muscoli del collo e delle spalle può favorire il rilassamento dei muscoli e migliorare la flessibilità. Movimenti di inclinazione laterale, flessione ed estensione del collo sono esempi di esercizi di stretching che possono essere utili nel trattamento del dolore cervicale. È importante eseguire gli esercizi correttamente e senza forzature.

Considerare l’ergonomia

Assicurarsi che l’ambiente di lavoro o l’ambiente quotidiano siano ergonomici può contribuire a prevenire il dolore cervicale. Utilizzare una sedia adeguata con supporto lombare e regolare lo schermo del computer alla giusta altezza degli occhi sono precauzioni importanti da prendere per mantenere una corretta postura e ridurre lo stress sulla colonna cervicale.

Applicazione di calore o freddo

L’applicazione di impacchi caldi o freddi sulla zona dolorante può contribuire ad alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione. Questa pratica può essere eseguita utilizzando una borsa dell’acqua calda o un impacco freddo, a seconda delle preferenze personali. L’alternanza tra calore e freddo può essere particolarmente efficace nel sollievo dai sintomi del dolore cervicale.

Terapia fisica

La terapia fisica svolge un ruolo importante nel trattamento del dolore cervicale. Un fisioterapista esperto può consigliare esercizi specifici per rinforzare i muscoli del collo e migliorare la mobilità. Inoltre, la terapia manuale e il massaggio terapeutico possono essere utilizzati per alleviare la tensione muscolare e ridurre il dolore associato alla cervicalgia.



Ecco come garantire un corretto lavaggio nasale al neonato: l'importanza dell'igiene delle cavità nasali nel neonato.