ESPLORA

Aborto ritenuto

L'aborto ritenuto e l'aborto interno sono la medesima definizione della morte intrauterina dell'embrione senza espulsione del materiale fecondato.

Aborto
@sintomi_it
Sintomi Aborto
Ultima modifica di Redazione

Quando parliamo di aborto ritenuto ci si riferisce all’aborto interno.

Per riconoscere un aborto interno, i primi sospetti vanno rivolto verso la scomparsa dei sintomi caratteristici della gravidanza.

Mancanza del battito

Condizione “necessaria” affinché si sia verificato un aborto interno è la presenza nell’utero di un embrione senza vita, quindi senza presenza di battito cardiaco. Quanti giorni può rimanere all’interno dell’utero prima che venga espulso naturalmente? Si parla di giorni fino a poche settimane. Anche se è brutto da leggere, dal punto di vista scientifico sono vari i modi in cui il feto, se l’aborto avviene nelle primissime settimane, viene espulso o riassorbito: può riassorbirsi, oppure andare incontro a disidratazione o mummificazione se l’aborto avviene più tardi.

Sintomi dell’aborto interno

I sintomi della gravidanza al contrario, ovvero la scomparsa dei segni tipici dello stato interessante. Per accertare la morte del feto, occorre un’ecografia transvaginale, che accerti la mancanza del battito. Quando l’aborto avviene dopo il terzo mese, non si manifesta la montata lattea assieme a a contrazioni e metrorragia.

Le gravidanza anembrioniche vengono “scoperte” di solito tra il primo e il secondo mese di gravidanza, tra la quinta e la settimana.

La diagnosi è, come appena accennato ecografica, ma l’esame non accerta solo la staticità del feto, ma anche la presenza di un sacco fetale anembrionario. L’uovo chiaro, così viene definito il sacco fetale anembrionario è a tutti gli effetti un aborto interno. Circa il 50% delle interruzioni di gravidanza nel primo trimestre sono causate da blighted ovum ovvero gravidanza anembrionica. Quando l’episodio si manifesta una volta sola nella vita della coppia che intende procreare, si è nelle statistiche e non bisognerebbe preoccuparsi. Diversa invece la situazione di un episodio di uovo chiaro che si ripete nel tempo, in questo caso è necessario o tantomeno consigliato effettuare un test genetico di coppia.

L’aborto interno è una condizione che può interessare anche il 15% delle gravidanze

Quando si manifesta un aborto ritenuto, anche alcuni segni come l’HCG possono rimanere invariati, in questo caso HCG elevato è dovuto alla presenza di parte di trofoblasto attivo, solitamente spesso 2/3 centimetri (e purtroppo vuoto al suo interno).



Vogliamo che il sito sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Utero

Sintomi Aborto Spontaneo, con o senza perdite: quello che c’è da sapere

Quando l'embrione smette di crescere o ci sono altre cause che portano alla morte embrionale, si va incontro ad aborto. Come comportarsi?

Appendice

Sintomi Appendicite

L'appendice è un peduncolo intestinale che si trova nella parte inferiore destra dell'addome. L'infiammazione di questo peduncolo da appendicite acuta che, se non curata, può peggiorare e diventare una peritonite.