Acatisia

L'acatisia è la necessità patologica del muovere le gambe, uno stato di irrequietezza dovuto a diverse patologie, soprattutto neurologiche o neuromuscolari.

Sintomi
@sintomi_it
Acatisia

L’acatisia è uno stato di irrequietezza motoria in cui il paziente è costretto a “muoversi continuamente” per una rigidità muscolare importante. Chi soffre di acatisia è spesso incapace di rimanere fermo nella stessa posizione anche per pochissimi secondi. Tra le difficoltà dovute a questo stato patologico, non solo il movimento delle gambe, ma anche l’accavallamento delle stesse se seduto ed il dondolio delle gambe se il soggetto è in piedi.

Il paziente con acatisia tende a rimanere teso in avanti, a camminare sul posto o correre avanti ed indietro anche in spazi ristretti. Cosa causa acatisia? Vediamolo insieme.

Cause di acatisia

Acatisia, sintomi e causeDemenza, disturbi di tipo isterico, malattie del sistema extrapiramidale come il Morbo di Parkinson, la sindrome delle gambe senza riposo
sono solo alcune delle patologie che causano acatisia.

Acatisia cura. La fisioterapia è spesso utile per lenire le algie da acatisia., mentre per curare l’acatisia in modo specifico l’unico rimedio è quello farmacologico tramite benzodiazepine, anticolinergici e  beta-bloccanti. Quindi una volta manifestatosi i sintomi dell’acatisia come deve comportarsi il paziente?

 

Acatisia cosa fare

Quando si manifesta acatisia bisogna rivolgersi al proprio medico? Si, è bene sempre indagare quale sia la probabile malattie che provoca il disturbo.

Etimologia. L’acatisia è un disturbo di tipo psicomotorio che letteralmente specifica l’incapacità del paziente di restare seduto. La definizione etimologica spiega con precisione cosa avviene con l’acatisia, perché da quando inizia la sua manifestazione, essa provoca un forte desiderio di muoversi, di non restare fermo e comportarsi in modo agitato e compusivo.

Anche ansia e stress provocano una forma di acatisia psichica, intesa come la paura di rimanere fermo in un posto.

Farmaci anti acatisia

Acatisia iatrogena. L’acatisia è una condizione iatrogena, spesso provocata quindi dall’abuso di farmaci, come conseguenza dell’utilizzo di antipsicotici e antidepressivi oppure farmaci per la nausea e il mal di testa, che fanno calare i livelli di dopamina nel cervello, mentre aumenta la serotonina. ma può essere anche causata da aumento dei livelli di serotonina. Esistono forme di acatisia tardiva come conseguenza dell’astinenza da droghe come cocaina e barbiturici e si manifestano solitamente dopo una o più settimane.

Per quanto riguarda invece l’acatisia come abuso di farmaci i suoi effetti si manifestano subito dopo il trattamento farmacologico prolungato.

Forma notturna e sintomi. Ci sono soggetti che sono più a rischio? Esistono forme di acatisia notturna? Si. L’acatisia è caratterizzata da movimenti continui, i cui sintomi generici sono il movimento ripetuto dei piedi uno contro l’altro, l’alzare abbassare di continua i piedi, come marciando sul posto, la tendenza ad accavallare le gambe, una postura scorretta.
Altri sintoni sono i ripetuti tentativi di torsione del bacino ed i movimenti continui di testa e collo.


Vogliamo che il sito sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.