ESPLORA

Sintomi Asma bronchiale

Le allergie sono la risposta primaria dell'organismo agli allergeni, sostanze esterne che il nostro corpo non gradisce e combatte con anticorpi come le immunoglobuline di tipo E, causando nell'asma l'infiammazione cronica delle vie respiratorie.

@sintomi_it
Sintomi
Ultima modifica di Redazione

L'asma è una condizione cronica che richiede una diagnosi adeguata. Riconoscere i sintomi dell'asma bronchiale è il primo passo per affrontarla nel modo più appropriato.

L’asma bronchiale è definita come l’ostruzione reversibile dei bronchi, che si presentano irritati e secchi, a causa della produzione di catarro e producendo una sensazione di disagio come respiro sibilante percepito da chi ci sta intorno come una chiara difficoltà a respirare.

Lo stato infiammatorio bronchiale provoca a sua volta un’iper reattività bronchiale e quindi i sintomi dell’asma, come difficoltà respiratorie, respiro sibilante e tosse. Bisogna ricordare che il processo infiammatorio, una volta innescato il processo infiammatorio dall’allergene, non cessa e continua il suo stato persistendo anche dopo all’esposizione allo stesso.


C

Cause asma bronchiale

La maggior parte degli allergeni sono comunemente presenti nell'aria e vengono inalati o ingeriti. I più comuni sono i pollini (graminacee, urticacee, parietaria) e le piante ad alto fusto come il nocciolo e la betulla, nocciolo. Tra i microorganismi invece gli acari della polvere, le muffe e i peli di cane e gatto. Non sempre è possibile facile scoprire l'allergene responsabile dell'asma bronchiale: quando si ha un'asma allergica, vi sarà l'aumento delle immunoglobuline E IgE durante le crisi asmatiche, per cui bisogna prevenire gli effetti dell'attacco asmatico. Gli allergeni alimentari possono possono causare asma una volta ingeriti.




D

Diagnosi asma bronchiale

La diagnosi dell’asma bronchiale viene effettuata attraverso anamnesi dei sintomi con visita specialistica di uno pneumologo per individuare le cause della crisi respiratoria ai fini della terapia farmacologica. Con la spirometria e le prove allergometriche si completa l'indagine delle cause. A volte viene effettuato il test con la metacolina per rilevare l'iperreattività bronchiale aspecifica. La radiografia del torace e la gastroscopia possono essere richiesti per completare il quadro clinico.



S

Sintomi asma bronchiale

I sintomi dell'asma bronchiale sono specifici ed i più comuni riguardano lo stato di salute delle vie respiratorie dal naso sino alla dispnea. I sintomi sono:

  • tosse soprattutto nelle ore notturne;
  • mancanza di respiro a riposo;
  • tosse cronica;
  • senso di costrizione al torace;
  • grave dispnea e difficoltà respiratorie durante l'attacco asmatico;
  • respiro sibilante
  • forte senso di costrizione al torace.

Vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi asma bronchiale e come comportarsi nel caso in cui si manifesta uno o più segni/sintomi che andiamo ad elencare.


Oltre all’ infiammazione delle vie aeree ed il broncospasmo, bisogna considerare le riacutizzazioni asmatiche, a volte molto gravi che necessitano di essere trattate in ospedale.



Vogliamo che il sito sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Ricerca

L’obesità infantile peggiora i sintomi dell’asma

Quando l'obesità è un fattore di rischio anche dei sintomi. Come combattere l'asma iniziando proprio dallo stato generale di benessere, ovvero il peso corporeo già in tenera età.