ESPLORA

Intervento tunnel carpale, complicanze

Si può evitare l'intervento di liberazione del tunnel carpale? Ci sono complicanze che derivano dall'intervento? Quanto dura il post-operatorio?

Cura
@sintomi_it
Intervento tunnel carpale, complicanze
Tempo di lettura: 1 minuti di Redazione

Le complicanze dell’intervento chirurgico per la cura del tunnel carpale sono molto ridotte ma non impossibili. Il tutto dipende da un buon decorso post-operatorio. Le complicanze più comuni sono:

  • infezioni e deiscenza della ferita, soprattutto se piastrinopenici o diabetici,
  • danni al nervo, lesione che potrebbe in parte compromettere il movimento di opposizione del pollice – ciò accade si va verso l’invalidità della mano,
  • ricaduta in una nuova sindrome del tunnel carpale o peggio ancora la non guarigione totale,
  • la fastidiosa sindrome dolorosa algoneurodistrofica che allunga di qualche mese la ripresa funzionale del polso.

Parlare con il proprio ortopedico dei rischi operatori è il primo passo per non spaventarsi davanti a queste possibili problematiche, ma anche il modo più corretto per non incappare nelle fastidiose complicanze da intervento chirurgico errato o scorretto.

Post intervento del tunnel carpale

Il post intervento del tunnel carpale, può avere conseguenze comuni, non complicanze post-operatorie, ma (purtroppo) a volte veri e propri “cimeli” che rimangono sul polso dopo l’operazione e sono:

  • dolore post-operatorio (di breve durata),
  • cicatrici,
  • intorpidimento prolungato con medio o forte dolore, dura poche settimane,
  • piccole infezioni batteriche nella ferita chirurgica,
  • danno al nervo mediano (permanente se l’operazione ha delle complicanze) con segni come intorpidimento e formicolio,
  • problemi o danneggiamneto ai tendini, raro ma che richiede un secondo intervento chirurgico per correggere il primo,
  • poca forza muscolare (afferrare oggetti per esempio, impugnare), rigidità articolare: tempi lunghi per la ripresa funzionale.


Vogliamo che Sintomi© sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere