Delirium Tremens

Il delirium tremens è una sindrome psicotica che compare spesso come complicanza dell’alcolismo cronico. Il delirium tremens è favorito, anche se non è ancora appieno dimostrato, dalla sospensione totale o parziale dell’assunzione di alcol, anche se determinante è la sostanza alcolica ingerita e la sua concentrazione. Il danno tossico agisce sul sistema nervoso centrale, la riduzione della funzione disintossicante del fegato, le alterazioni del sonno con interferenza di uno stato onirico nella veglia, il tipo di bevanda alcolica.
Chiunque smette di abusare dell’alcol in modo repentino, nonostante questo potrebbe sembrare positivo, deve essere controllato attentamente dal punto di vista clinico. Prima del manifestarsi della sindrome si possono notare modifiche al sistema nervoso centrale che comportano squilibri improvvisi dal punto di vista della stabilità mentale. Si può morire per astinenza da alcol.

Sintomi

I sintomi premonitori del delirium tremens sono:

  • turbe dell’umore;
  • ansia;
  • irrequietezza;
  • tremori;
  • anoressia;
  • nausea;
  • vomito;
  • insonnia.

Quadro clinico

Il quadro clinico vero e proprio insorge in maniera improvvisa, quando si manifestano:

  • angoscia;
  • alterazioni della coscienza con stato confuso-onirico;
  • disturbi della memoria e della parola;
  • allucinazioni (zoopsie) a volte, anche se raramente, anche tattili, olfattive ed acustiche;
  • deliri di tipo persecutorio o minaccioso;
  • delirio professionale (questo molto particolare in riferimento a questa sindrome) che evocano l’attività lavorativa.

Esistono altri disturbi somatici per cui si evidenziano:

  • tremori;
  • sudorazione;
  • febbre;
  • disidratazione;
  • ipotensione.

Per effettuare la diagnosi vengono valutati i sintomi insieme alla storia di abuso di alcol, parametri vitali come temperatura elevata (febbre), pulsazioni, pressione arteriosa. In ospedale si fa spesso ricorso ad ampie dosi di elettroliti, valium (per invertire i sintomi) ed acido folico.

Cure e complicanze

La cura prevede un trattamento costituito da precoce ricovero ospedaliero (spesso in terapia intensiva), sedazione cauta, controllo dello stato cardiocircolatorio e respiratorio, dell’equilibrio idrosalino, integrazione vitaminica.
Per quanto riguarda le complicanze, si evidenziano collasso, crisi epilettiche, broncopolmonite. Generalmente il delirium tremens si risolve nel giro di pochi giorni, ma è importante capire il tipo di paziente che viene affetto dalla sindrome: per chi presenta una generale compromissione multi organo, può essere fatale.

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.

Articoli Correlati

SIN-2011870