L'era della medicina personalizzata.

Trial-and-error as a prescription method can cause adverse drug reactions or inadequate patient response. This often can lead to therapeutic failures before the right drug and dosage are found.

OPPURE

Browse Vitamins & Supplements

Swipe for more

Bleomicina

L’azione della bleomicina è legata alla sua capacità di legarsi con il DNA, rompendo la molecola ed espletando la sua azione tumoricida. Quanta e perché: l’infusione di bleomicina viene fatta in combinazione con altri farmaci per il trattamento dei tumori della testa e del collo (tra cui il carcinoma di bocca, labbra, guance, lingua, palato, gola, tonsille, mammella) e il cancro del pene, testicoli, cervice, e vulva (la parte esterna della vagina).

La bleomicina è anche usato per curare il linfoma di Hodgkin (o malattia di Hodgkin) e il linfoma non-Hodgkin (cancro che inizia nelle cellule del sistema immunitario), in combinazione con altri farmaci. Indicato nel trattamento del versamento pleurico (una condizione in cui si raccoglie del liquido nei polmoni), causato da tumori polmonari. Viene utilizzata solo in chemioterapia, rallenta o blocca la replicazione delle cellule tumorali.

Somministrazione

Il farmaco viene somministrato per via intramuscolare o endovenosa, spesso associato a farmaci antiblastici. La bleomicina si è rivelata efficace soprattutto nella cura dei linfomi, dei tumori del testicolo e dei carcinomi della testa e del collo.

Il corpo impiega 10 ore per metabolizzare la bleomicina

Prima di iniziare il trattamento con la bleomicina, il medico o il farmacista controllano l’esistenza di una allergia alla bleomicina o ad uno dei principi della bleomicina, controllando lo stato generale della terapia, quali vitamine ed integratori alimentari si stanno prendendo o si intendono prendere, se si soffre o si è sofferto di malattie renali o polmonari, se si è in gravidanza, la si sta pianificando o si è in fase di allattamento. La bleomicina può danneggiare il feto, a causa del suo effetto teratogeno. Non si possono effettuare le cure dentistiche durante questo periodo, a causa della reazione delle bleomicina con gli anestetici anche per uso locale.

Di solito è iniettata una o due volte alla settimana. Quando è impiegata per il versamento pleurico, viene iniettata nella cavità toracica attraverso un drenaggio toracico.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali sono diversi da quelli degli altri farmaci antitumorali, per cui viene spesso utilizzato nelle associazioni chemioterapiche: in base alla dose si possono avere indurimenti e iperpirigmentazione della cute, caduta dei capelli, rischio di fibrosi polmonare. Questo importante effetto collaterale ed il suo effetto sulla funzione polmonare è da tenere ben presente nella prescrizione della dose.

Prima della somministrazione

La maggior parte degli oncologi effettuano le prove di funzionalità respiratoria prima della prescrizione della bleomicina: durante la terapia bisogna monitorare in continuazione la funzione polmonare. In questo caso, il dosaggio della bleomicina viene modificato o sospeso.

La bleomicina è talvolta impiegata nel trattamento del sarcoma di Kaposi correlato alla sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).

Le verruche plantari

A volte, si sente parlare della bleomicina e della sua somministrazione per la cura delle verruche plantari. In questo caso, poiché non viene assorbito dal corpo, non provoca perdita di capelli, problemi polmonari, o gli altri effetti indesiderati descritti sopra. Può comunque causare bruciore o dolore nel luogo di iniezione. In letteratura sono stati riportati casi di rash cutaneo, prurito, perdita delle unghie, dolore o freddezza nel dito in cui stata iniettata la bleomicina.