ESPLORA

Abrasione Corneale

Per abrasione corneale si intende qualsiasi danno riportano dalla superficie della cornea, anche un semplice graffio che apporti un'abrasione con sintomi di dolore e sensazione di corpo estraneo nell'occhio.

Malattie
@sintomi_it
Abrasione Corneale
Tempo di lettura: 3 minuti di Redazione

Dal graffio all’abrasione corneale vera e propria le cause possono essere diverse, come l’uso di lenti a contatto per tempi prolungati, oppure un corpo estraneo che rimane incastrato e la lacrimazione non riesce ad espellere. La cornea ha un ruolo molto importante per proteggere il bulbo oculare ed espellere le particelle estranee, ragion per cui la lacrimazione è il primo sintomo di un’abrasione corneale, insieme a dolore e arrossamento dell’occhio, fotofobia, visione offuscata e sensazione di corpo estraneo.

Sintomi abrasione corneale

La sabbia, la polvere, le infezioni possono essere causa di abrasione corneale, così come ciglia, polvere o cenere, ma anche un corpo estraneo che colpisce l’occhi come un ramo di un albero, il bordo di un pezzo di carta, lo strofinarsi a lungo.
Mai toccarsi l’occhio con le dita, specie se si hanno le mani sporche e provare solo a sciacquare l’occhio con dell’acqua fredda, rivolgersi al medico se dolore, prurito o sensazione di corpo estraneo e visione offuscata non scompaiono.

Andare al pronto soccorso se si verifica un calo della vista e forte mal di testa. La lesione vera e propria della cornea prevede sintomi come:

  • dolore che peggiora all’apertura o alla chiusura degli occhi;
  • arrossamento della congiuntiva;
  • lacrimazione abbondante;
  • sensazione di corpo estraneo;
  • eccessiva sensibilità alla luce;
  • visione offuscata;
  • mal di testa.

Diagnosi abrasione corneale

Il corpo estraneo può lacerare la cornea in modo leggero e provocare un “graffio” che si risolve in poche ore, oppure incastrarsi nel tessuto corneo provocando infiammazione e gonfiore dell’occhio con arrossamento: solo la visita di un oculistica può diagnosticare l’abrasione. L’oculista effettua un esame obiettivo dell’occhio basato sull’osservazione della superficie ed utilizza la fluoresceina per evidenziare correttamente anche le più piccole abrasioni.

Raramente la lesione interessa gli strati più interni dell’occhio: in questo caso sarà necessario effettuare una radiografia per cercare il corpo estraneo nel bulbo oculare.  In questo caso, non è da escludere l’intervento chirurgico per favorire la chiusura della ferita in modo preciso e reintegrare le strutture anatomiche corneali che hanno subito abrasione.

Se la lesione è ad opera di mezzi chimici, la prima cosa da fare è quella di lavare abbondantemente con acqua fresca e di rivolgersi sempre e comunque all’oculista.


Sintomi.it è una risorsa semplice, affidabile ed in continua revisione/aggiornamento da parte del nostro Comitato Scientifico, ma è importante ricordare che bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia e allo specialista. L'utilizzo del materiale pubblicato su sintomi.it ha valore informativo ma in nessun modo prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere