ESPLORA

Artrite Reumatoide

I sintomi dell’artrite reumatoide non sono facilmente riconoscibili, non tutti si manifestano allo stesso modo e contemporaneamente.

Artrite
@sintomi_it
Artrite Reumatoide
Tempo di lettura: 5 minuti di Redazione

Nonostante l'artrite reumatoide sia una malattia molto nota, ancora oggi la diagnosi rimane incerta perché i sintomi iniziali dell’artrite non sono ben riconoscibili e non tutti si presentano allo stesso modo e contemporaneamente.

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica, di tipo autoimmune, una poliartrite infiammatoria cronica, anchilosante e progressiva. Il bersaglio principale dell’infiammazione è la membrana sinoviale che riveste l’articolazione e la lubrifica, attraverso il liquido sinoviale prodotto.

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica sistemica

Come accade con altre malattie autoimmuni è lo stesso sistema immunitario che attacca i tessuti sani, la membrana sinoviale ossia il tessuto che riveste le capsule articolari. Le cellule del sistema immunitario rilasciano sostanze infiammatorie che causano gonfiore e danno articolare. Di tutte le malattie che investono le articolazioni, l’artrite reumatoide è la più invalidante. In Italia colpisce un individuo ogni 250 abitanti, con una popolazione di circa 400.000 pazienti nel nostro Paese.



La malattia colpisce il sesso femminile con un rapporto donna/uomo di 4:1 ed un’età compresa fra i 40 e i 60 anni.

L’artrite reumatoide provoca dolore, rigidità articolare, limiti nei movimenti articolari, in primis di mani e dei piedi. Con il progredire della patologia, vengono particolarmente interessati polsi, spalle, ginocchia, caviglie, gomiti ed il rachide.

C

Cause artrite reumatoide

Le cause dell'artrite reumatoide, una malattia multifattoriale, sono da ricondurre ad una predisposizione genetica, in realtà la causa dell’artrite reumatoide non è ancora del tutto nota. Si pensa sia un'infezione virale a scatenare la patologia vera e propria, assieme ad altri fattori di rischio come ad esempio il fumo. Il cosiddetto "evento scatenante" attiva una risposta autoimmune che attacca il sistema immunitario, colpisce ke articolazioni e causa la tipica infiammazione che da acuta diventa cronica e negli anni si tramuta in compromissione articolare di grado severo. Tra le infezioni che possono scatenare l'artrite reumatoide vi sono il Human Herpes Virus 6 e l'Epstein-Barr Virus, coadiuvate da stress, fumo e parodontiti.


D

Diagnosi artrite reumatoide

E' possibile diagnosticare l'artrite reumatoide se si presentano almeno tre dei seguenti criteri:

  • rigidità articolare al mattino;
  • dolore alla pressione in almeno un'articolazione;
  • edema dei tessuti molli in almeno un'articolazione;
  • gonfiore nelle articolazioni simmetriche;
  • alterazioni radiografiche riconosciute nell'artrite reumatoide;
  • alterazioni dei test reumatici riconosciute nell'artrite reumatoide.




S

Sintomi artrite reumatoide

I sintomi dell'artrite reumatoide sono specifici ma non sono ascrivibili ad una cerchia ristretta di situazioni. Essi sono infatti molto vari e di solito comprendono:

  • dolore e gonfiore articolazione;
  • rigidità articolare al mattino e dopo sforzo fisico moderato-intenso;
  • deformità articolari a livello delle mani;
  • febbre con perdita di peso;
  • ipotrofia muscolare.

Vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi artrite reumatoide e come comportarsi nel caso in cui si manifesta uno o più segni/sintomi che andiamo ad elencare.


Artrite reumatoide alle mani

In molti casi i sintomi iniziali dell’artrite reumatoide coinvolgono principalmente le mani con una sensazione di rigidità nei movimenti delle mani soprattutto al mattino che migliora nel corso della giornata. Questo fastidio alle mani inizialmente compare periodicamente, ma con il passare dei mesi persiste e si accompagna a dolore e gonfiore delle altre articolazioni.
Il benessere che il paziente avverte nei periodi di iniziale remissione si alterna a periodi infiammatori che vanno nel tempo peggiorando con il progressivo danno articolare.

Artrite reumatoide, come diagnosticare

Oltre al fastidio alle mani, ci sono dei segni che possono essere associati all’artrite reumatoide. Esiste una forma precoce di artrite che può colpire anche un paziente su quattro, dove l’infiammazione sinoviale evolve rapidamente verso l’erosione articolare. In questi casi è molto importante la diagnosi precoce. Riconoscere precocemente l’artrite è importante per ritardare l’insorgere della malattia e contribuire a migliorare la qualità di vita del paziente. La maggior parte delle diagnosi sono tardive, anche perché i segnali che il corpo ci manda non sono spesso chiari.
La diagnosi dell’artrite reumatoide è di competenza del reumatologo, che dopo anamnesi del paziente, della sua storia familiare ed esame obiettivo, puà prescrivere esami del sangue e strumentali.

Per riconoscere l’artrite reumatoride, negli esami del sangue si evidenzia un aumento degli anticorpi anti-citrullina, della velocità di sedimentazione dei globuli rossi, della VES e della concentrazione della proteina C reattiva. Per quanto riguarda gli esami strumentali, la risonanza magnetica è l’esame standard per la diagnosi, spesso si procede anche ad una radiografia e/o ad ecografia articolare che evidenza l’infiammazione articolare già nei primi 3 mesi della malattia.


Sintomi.it è una risorsa semplice, affidabile ed in continua revisione/aggiornamento da parte del nostro Comitato Scientifico, ma è importante ricordare che bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia e allo specialista. L'utilizzo del materiale pubblicato su sintomi.it ha valore informativo ma in nessun modo prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Anatomia

Acalasia

Per acalasia si intende uno stato di incoordinazione motoria della muscolatura liscia per ipertono degli sfinteri.

Psicologia

Abulia

L'abulia è un disturbo di tipo mentale caratterizzato dalla lentezza del soggetto a mettere in pratica un'azione o nel prendere una decisione, nonostante la coscienza dell'individuo della necessità del dover compiere tale azione.