ESPLORA

Calze elastiche, quando usarle?

Insufficienza venosa agli arti inferiori, come prevenire e curare il senso di pesantezza ed il dolore agli arti inferiori.

Gambe
@sintomi_it
Calze elastiche, quando usarle?
Tempo di lettura: 2 minuti di Redazione

Le calze elastiche a compressione graduata sono la soluzione completa ed efficace per la cura dell’insufficienza venosa. La compressione fisica è il metodica conservativa (pur non risolutivo) che rallenta il peggioramento dei sintomi del paziente e impedisce il progredire della patologia venosa. Quando mettere le calze elastiche?

Solitamente, l’utilizzo delle calze elastiche è doveroso quando:

  • il paziente lamenta pesantezza alle gambe,
  • il senso di pesantezza si fa insopportabile,
  • il dolore impedisce di camminare,
  • il gonfiore impedisce di indossare alcuni indumenti più stretti.

Per capire quali e quando usufruire delle calze elastiche, bisogna prima conoscerle. Si dividono in due categorie: calze elastiche preventive e calze elastiche terapeutiche. Queste hanno diversi gradi di compressione e vengono utilizzate diversamente a seconda del grado di evoluzione delle vene varicose. La compressione delle calze elastiche si misura in millimetri di mercurio mmHg.

Quando vengono prescritte, le calze elastiche vengono scelte per curare non solo le vene varicose, poiché il gonfiore degli arti inferiori può anche dipendere da fattori ereditari, dalla gravidanza, dall’allettamento o da altre patologie che impongono interventi chirurgici. Spesso viene affiancata una terapia anticoagulante a base di eparina.

Le calze preventive possono essere a maglia liscia o a doppia rete. Grazie alla loro azione meccanica, tutte le calze elastiche devono essere in grado di prevenire il peggioramento della patologia e prevenire trombosi venose profonde, linfedemi. Le classi in cui si dividono le calze preventive sono quattro, per la precisione:

  • CCL 1 con 18-21 mmHg
  • CCL 2 con 23-32 mmHg
  • CCL 3 con 34-46 mmHg
  • CCL 4 oltre i 49 mmHg

La elastocompressione è la metodica terapeutica di base per la cura delle vene varicose, una patologia associata a procedure mediche, sclerosanti, chirurgiche, ecc. .

Quando indossare le calze elastiche

  • prevenzione delle trombosi venose profonde
  • insufficienza venosa cronica
  • sindrome postflebitica (SPF)
  • compressione in corso di scleroterapia
  • compressione dopo chirurgia
  • linfedema
  • stabilizzazione della guarigione di ulcere venose.


Vogliamo che Sintomi© sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere