ESPLORA
sintomi.it

Definizione pH (neutro, acido, basico)

Il pH assume solitamente valori tra lo 0 e 14, mentre il sangue ad esempio è costante, l'urina invece ha un pH variabile a seconda delle molecole che contiene.

Ricerca
@sintomi_it
Definizione pH (neutro, acido, basico)
Tempo di lettura: 2 minuti di Redazione

Partendo dall’acqua, che funziona sia da acido che da basico, che da base, è possibile stabilire la costante di equilibrio delle reazioni che la portano al pareggio tra atomi ceduti e acquistati. Dato che la concentrazione di acqua dissociata è molto piccola, si può ricavare un valore detto costante di equilibrio, dove essendo tale valore sempre identico, se aumenta la concentrazione di ioni idrogeno positivi deve diminuire quella di OH negativi e viceversa, in modo tale che il valore del prodotto rimanga invariato.

In poche parole, una soluzione è:

  • acida, se il numero di H+ è > a 10-7 mol/litro;
  • neutra, se il numero di H+ è = a 10-7 mol/litro;
  • basica, se il numero di H+ è < a 10-7 mol/litro.

Essendo concentrazioni molto basse, per comodità si preferisce esprimere la concentrazione degli ioni idrogeno in modo più equilibrato e veloce, dando la definizione e l’uso del pH. Il termine p (cologaritmo che equibale a -log) simboleggia due operazioni matematiche da operare sulla concentrazione di ioni, cambiando poi segno al risultato.

Il valore di una soluzione neutra è uguale a 7, valore ottenuto universalmente partendo proprio dalle proprietà di ionizzazione dell’acqua.

Osservazioni:

  • viene presa come riferimento la concentrazione dei protoni (anche se la soluzione è basica);
  • maggiore è la concentrazione protonica e più basso è il valore del pH;
  • maggiore è la concentrazione degli OH e maggiore è il pH.

Il pH assume solitamente valori tra lo 0 e 14, mentre il sangue ad esempio è costante, l’urina invece ha un pH variabile a seconda delle molecole che contiene.


Sintomi.it è una risorsa semplice, affidabile ed in continua revisione/aggiornamento da parte del nostro Comitato Scientifico, ma è importante ricordare che bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia e allo specialista. L'utilizzo del materiale pubblicato su sintomi.it ha valore informativo ma in nessun modo prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere