ESPLORA

Influenza

L'influenza è un'infezione di tipo virale che ogni anno, da dicembre fino alla primavera, affligge milioni di italiani, a causa della sua contagiosità e dei disturbi che causa alle vie respiratorie superiori.

Influenza
@sintomi_it
Influenza
Tempo di lettura: 1 minuti di Redazione

Non solo la maggior parte dei soggetti sani è contagiosa già dal secondo/terzo giorno dopo l'esposizione al virus, ma rimane un vettore attivo fino al quinto/settimo giorno dopo la manifestazione dei sintomi respiratori.

Solitamente, per trasmettere il virus dell’influenza basta anche uno starnuto da parte di un soggetto che ne ha avuto il contagio.

Dopo un periodo di incubazione piuttosto breve, in media 2 giorni, si scatenano i sintomi ed i segni tipici dell’influenza, ma il soggetto può trasmettere il virus anche prima di aver manifestato i sintomi (che solitamente variano dal raffreddore o semplice abbassamento della voce sino ai disturbi più severi di tipo gastrointestinale).

C

Cause influenza

Ii tre ceppi influenzali sono del genere Orthomixovirus, come i tipi A e B che sono i maggiori responsabili della sintomatologia influenzale classica ed il tipo C, meno comune rispetto all'influenza A e B. Il virus dell'influenza si trasmette attraverso saliva, muco, come tipicamente avviene tramite starnuto o tosse. Importante è che il soggetto abbia le vie immunitarie piuttosto forti, in buono stato: purtroppo molti di noi, non solo per il freddo ma anche per i forti raffreddori del periodo, anche per lo stress, subiscono un abbassamento delle difese immunitarie.


S

Sintomi influenza

Dei tre tipi di virus influenzali che conosciamo, essi vengono trasmessi allo stesso modo. Dopo massimo tre giorni, i sintomi sono piuttosto vari, partendo da sensazione di freddo, febbricola o febbre alta, mal di testa soprattutto in zona frontale, dolori diffusi e calo di appetito. I sintomi respiratori si manifestano nella fase acuta dell'influenza, in cui vengono inclusi lacrimazione ricorrente, tosse, rinorrea, secrezioni secche o grasse, muco purulento. Nelle forme più severe di influenza si aggiungono sintomi che riguardano il tratto gastrointestinale, soprattutto nei bambini. Questi sintomi sono:

  • nausea;
  • vomito;
  • diarrea.

Vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi influenza e come comportarsi nel caso in cui si manifesta uno o più segni/sintomi che andiamo ad elencare.


L’influenza è una malattia infettiva che colpisce le vie respiratorie, è una patologia piuttosto breve ed acuta, causata dal virus dell’influenza, che si manifesta sempre in forma diversa perché si tratta di un virus a RNA che muta ogni anno.

I tre tipi di virus dell’influenza noti e che attaccano l’uomo sono di Tipo A, Tipo B e Tipo C. L’influenza può essere confermata ricercando il virus nelle secrezioni di gola, naso ed espettorato, nonché saliva.



Vogliamo che Sintomi© sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Salute

Ipermetropia

L’ipermetropia è difatti un disturbo della vista di cui possiamo ampiamente considerare le cause generiche come di natura genetica: questo disturbo deriva da un precedente problema o difetto della cornea.

Parotidi

Iperparatiroidismo

Quando le parotidi assolvono una iperproduzione di paratormone (PTH) con conseguente ipercalcemia, si parla di iperparatiroidismo.