ESPLORA
sintomi.it

Sintomi Ipossia

L'ipossia è una condizione definita patologica causata da mancanza di ossigeno nei tessuti o, se generalizzata, in tutto l'organismo.

Ipossia
@sintomi_it
Sintomi Ipossia
Tempo di lettura: 2 minuti di Redazione

L’ipossia è una condizione definita patologica causata da mancanza di ossigeno nei tessuti o, se generalizzata, in tutto l’organismo. Sintomi ipossia. Il segno comune dell’ipossia tessutale è la pelle che diventa pallida, così come le mucose. Ma non solo. Basta osservare il palmo delle mani, il padiglione auricolare e tutte le estremità che risentono in primis della mancata ossigenzazione. L’ipossia comporta uno stato soporoso nel paziente con confusione e spaesamento.

Sintomi ipossia

Sintomi ipossia, primi sintomi e citologia

  • Incoordinazione motoria
  • Disturbi della capacità critica
  • Aggressività, delirio
  • Tachicardia
  • Agitazione e irritabilità
  • Ipertensione arteriosa
  • Vasocostrizione cutanea

Quindi lipossia è una condizione che si concretizza più facilmente nelle zone di alta montagna, mentre se si tratta di cause o conseguenze patologiche si associa ad aterosclerosi, angina, infarto ed esiti di trauma.

Se il paziente ha un ridotto quantitativo di ossigeno nel sangue, si parla di ipossiemia, mentre l’assenza di ossigeno è detta anossia. L’ipossia citotossica è un problema invece che comporta un transito intracellulare di ossigeno variato, come da avvelenamento da farmaci o da sostanze, come il cianuro.

Esame clinico dell’ipossia

L’esame emogasanalitico misura la concentrazione parziale di ossigeno che, se inferiore a 60 mmHg diagnostica l’ipossia anemica, mentre l’ipossia ischemica è il mancato traporto di sangue nei tessuti. Tra le cause dell’ischemia abbiamo l’aterosclerosi e l’infarto, cioè la necrosi di porzioni più o meno estese del cuore a causa dell’occlusione di un’arteria coronaria.

La citologia indotta da ipossia comporta principalmente:

  • una diminuzione della sintesi di ATP
  • l’accumulo di acido lattico
  • la steatosi
  • la morte cellulare.

Sintomi ipossia, le conseguenze negative dell’ipossia

  • Policitemia secondaria
  • Aumento della gittata cardiaca
  • Aumento della profondità e del ritmo del respiro
  • Variazione della perfusione tissutale.

Sintomi ipossia, monitoraggio dell’ipossia

Infine, tutti i pazienti con VEMS inferiore al 40% del predetto, segni clinici suggestivi di insufficienza respiratoria, o di scompenso cardiaco destro, dovrebbero essere sottoposti a saturimetria e/o emogasanalisi arteriosa.


Sintomi.it è una risorsa semplice, affidabile ed in continua revisione/aggiornamento da parte del nostro Comitato Scientifico, ma è importante ricordare che bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia e allo specialista. L'utilizzo del materiale pubblicato su sintomi.it ha valore informativo ma in nessun modo prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Salute

Ipertermia

La febbre elevata non è un’emergenza, a patto che il paziente non sia un neonato nei primi 4-5 mesi di vita. Solitamente, è bene rivolgersi al medico dopo le prime 48 ore, per cui è importante sapere quali sono le condizioni di pericolo che possono far preoccupare.

Salute

Ipermetropia

L’ipermetropia è difatti un disturbo della vista di cui possiamo ampiamente considerare le cause generiche come di natura genetica: questo disturbo deriva da un precedente problema o difetto della cornea.