ESPLORA

Meningite

Sempre più spesso si apprendono notizie di morti per meningite: come mai? A cosa è dovuto questo fenomeno? Vediamo insieme quali sono le cause ed i sintomi della meningite.

Meningite
@sintomi_it
Sintomi della Meningite
Tempo di lettura: 3 minuti di Redazione
Questa condizione è considerata un'emergenza medica. Si consiglia di ricorrere ad assistenza sanitaria nel più breve tempo possibile.

Per diagnosticare la meningite non basta riconoscere i sintomi specifici, ma occorrono una serie di esami specifici come il prelievo del campione di liquido cerebrospinale tramite la puntura lombare e successivo esame colturale delle cellule.

I primi sintomi della meningite non dipendono dal tipo di virus o batterio che causa la patologia e si manifestano con dolori alle gambe e alle giunture, piedi e mani fredde, pallore cutaneo. A volte i sintomi iniziali vengono scambiati con quelli dell’influenza e sono soprattutto i bambini ad essere i più esposti al contagio.
Davanti ai sintomi della meningite è importantissimo correre in ospedale o chiamare un’ambulanza, perché la prima cosa da fare è il ricovero. Tramite alcuni esami clinici come il prelievo di liquido cerebro spinale si può individuare il germe che causa la patologia.

C

Cause meningite

La meningite è solitamente causata da un'infezione virale o batterica. La meningit. ma può essere molto seria se non trattata.
Tra i diversi virus e batteri che possono causare meningite:

  • batteri meningococcici - ci sono diversi tipi, chiamati A, B, C, W, X, Y e Z
  • batteri pneumococcici
  • batteri di Haemophilus influenzae di tipo b (Hib)
  • enterovirus - virus che di solito causano solo una lieve infezione allo stomaco
  • virus della parotite
  • virus dell'herpes simplex - un virus che di solito causa herpes labiale o herpes genitale
Un certo numero di vaccinazioni contro la meningite fornisce una protezione sicura per prevenire molte delle infezioni che possono causare la meningite.



D

Diagnosi meningite

Importante riconoscere e isolare tutte le persone che sono entrate in contatto diretto con il paziente affetto da meningite. Tutti, a qualsiasi età possono ammalarsi di meningite, ma bisogna entrare in contatto diretto per essere contagiati: sono favoriti i contatti negli ambienti chiusi come la scuola, ragion per cui i giovani sono più esposti al contagio. La meningite batterica è più rara di quella virale, nella maggior parte dei casi è molto grave e mettere in pericolo la vita del paziente se non viene diagnosticata e curata subito. La meningite virale invece, detta anche meningite asettica, è più comune e molto meno pericolosa. Spesso non viene nemmeno diagnosticata perché i suoi sintomi possono essere simili a quelli di una normale influenza.



C

Cura meningite

Le cure ospedaliere di solito consistono in terapia antibiotica e dosi massicce di corticosteroidi che servono per ridurre l’infiammazione delle meningi, analgesici per alleviare i sintomi come febbre e dolori articolari. La rigidità del collo si presenta nella stragrande maggioranza delle meningiti batteriche di tipo B, insieme al segno di Kernig e al segno di Brudzinski. Per quanto riguarda lo stato infiammatorio, si può presentare una  sepsi che come possibili complicanze può comportare febbre elevata improvvisa, eruzioni cutanee con o senza emorragie, cefalea, acidosi lattica, petecchie.



S

Sintomi meningite

I sintomi della meningite possono essere a volte scambiati con quelli comuni della banale influenza, ma vi sono alcuni sintomi specifici che appartengono solo a questa patologia, come l’associazione di petecchie e convulsioni con un dolore/rigidità al collo. Mani e piedi freddi, pallore cutaneo, i sintomi sono molto vasti e diagnosticare la meningite non è affatto facile.

Vediamo nel dettaglio quali sono i sintomi meningite e come comportarsi nel caso in cui si manifesta uno o più segni/sintomi che andiamo ad elencare.


Febbre alta e meningite

La febbre è senza dubbio un sintomo molto generico, ma compare sempre in presenza di presunta meningite. Può essere costante o andare in remissione, ma si manifesta soprattutto nella meningite batterica.

I primi sintomi della meningite possono imitare quelli dell’influenza e possono perdurare per diverse ore o alcuni giorni.
Altri sintomi non trascurabili:

  • Confusione e difficoltà di concentrazione;
  • Forte mal di testa (che sembra diverso dal normale);
  • Sensibilità alla luce;
  • Torcicollo, anche se è un sintomo molto generico.


Rush cutaneo e meningite

Il segno del bicchiere di vetro per riconoscere la meningite su un rush cutaneo

Un’eruzione cutanea è tipica della meningite e di solito inizia con piccoli puntini rossi prima di diffondersi rapidamente e trasformarsi in chiazze rosse o viola. Se non svanisce premendo il lato di un bicchiere di vetro contro la pelle vi è segno di setticemia da meningite e si dovrebbe andare subito da un medico.

L’eruzione cutanea può essere più difficile da vedere sulla pelle scura. Controlla la presenza di macchie su aree più chiare come i palmi delle mani, le piante dei piedi, la pancia, le palpebre e il palato.

Meningite e neonato

Il rischio di sviluppare una meningite nel neonato è inversamente proporzionale al peso alla nascita e direttamente proporzionale al tempo intercorso tra la rottura delle membrane e il parto.

Sintomi tipici della meningite nel neonato sono:

  • rifiutare la pappa;
  • agitazione e rifiuto nell’essere preso in braccio;
  • fontanella sporgente;
  • pianto acuto insolito
  • corpo rigido.

Sintomi meningite

Le infografiche di sintomi.it
Meningite

Dopo il contagio, a circa venti ore dall'esposizione con un altro soggetto affetto da meningite, si iniziano a manifestare i primi sintomi della meningite, che variano dalla febbre all'alterazione dello stato di coscienza, dall'emicrania alla nausea e vomito.

Febbre

La febbre è senza dubbio un sintomo molto generico, ma compare sempre in presenza di presunta meningite. Può essere costante o andare in remissione, ma si manifesta soprattutto nella meningite batterica.

Febbre

Sonnolenza

La sonnolenza spesso si accompagna ad una possibile alterazione dello stato di coscienza. La letargia è un sintomo da non sottovalutare e spesso si accompagna a momenti in cui il paziente presenta febbre e convulsioni. La difficoltà nel risveglio è associabile alla sensazione di sonnolenza.

Mal di testa

Mal di testa

Il mal di testa, così come la rigidità del collo, si accompagna al pallore, nausea e vomito. Il mal di testa è un segno tipo della meningite, ma da solo non costituisce un sintomo preciso. Nei neonati non si può riconoscere un sintomo come il mal di testa, per cui si nota un chiaro segno di ingrossamento della testa, soprattutto nel punto della fontanella.

Convulsioni

Convulsioni

Come il mal di testa, le convulsioni sono un sintomo molto preciso della meningite. Se la febbre ad esempio può essere transitoria, a seconda del germe che ha causato la meningite, la rigidità nucale e le convulsioni sono invece più specifiche e caratterizzanti della meningite.

Eruzioni cutanee

Le eruzioni cutanee sono dei sintomi che compaiono soprattutto nei soggetti più giovani. Il dolore da rigidità articolare nei movimenti del collo, associato al dolore nel tenere le gambe estese ed il segno di Brudzinski (la flessione spontanea delle anche e del ginocchio in avanti piegando anche la testa in avanti) sono segni specifici della meningite.

Eruzioni cutanee

Sepsi

La sepsi è una delle complicazioni della meningite e si presenta in modo improvviso con febbre alta ed improvvisa, eruzioni cutanee, cefalea ed emorragie.

Sepsi

Le infografiche di sintomi.it hanno valore puramente informativo e non costituiscono un dato prognostico. Puoi condividere e divultare i nostri contenuti, ma non dimenticare di rivolgerti al tuo professionista sanitario di famiglia.


Sintomi.it è una risorsa semplice, affidabile ed in continua revisione/aggiornamento da parte del nostro Comitato Scientifico, ma è importante ricordare che bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia e allo specialista. L'utilizzo del materiale pubblicato su sintomi.it ha valore informativo ma in nessun modo prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Bibliografia & Revisioni

Continua a leggere

Malattie

Mesotelioma Peritoneale

L'amianto potrebbe essere la causa principale del mesotelioma pleurico ma anche del mesotelioma peritoneale, colpendo le cellule mesoteliali del peritoneo. Si tratta di un tumore raro, vediamo insieme cause, sintomi e diagnosi del mesotelioma peritoneale.

Salute

Mononucleosi

In medicina la mononucleosi è nota come mononucleosi infettiva diffusa tra i più giovani proprio perché il vettore più comune è la saliva.