ESPLORA

Sintomi Nausea e Vomito in Gravidanza

La nausea e il vomito possono essere molto fastidiosi. Questi disturbi, durano generalmente fino alla 12-16 settimana.

@sintomi_it
Sintomi Nausea e Vomito in Gravidanza
Tempo di lettura: 2 minuti di Redazione

La nausea e il vomito possono essere molto fastidiosi. Questi disturbi, durano generalmente fino alla 12-16 settimana. Può capitare però che la nausea si ripresenti (talvolta associata a bruciori di stomaco) negli ultimi mesi di gravidanza, con una causa scatenante diversa dalla nausea che caratterizza il primo trimestre.

Talvolta, la nausea è provocata da un malessere psicologico che viene esteriorizzato: la paura inconscia di una gravidanza, la confusione e il conflitto tra gioia e tristezza che spesso accompagna i primi mesi, sono tutti fattori che possono incidere sul sistema neurovegetativo, quella parte del sistema nervoso che presiede a funzioni come la digestione e la respirazione.

La psicologia ritiene il vomito un atto difensivo: il tentativo di allontanare da sé una fonte di disagio. E’ plausibile avere paure ed incertezze se dinanzi vi è il pericolo di dover aspettare un bimbo, indipendentemente dal fatto che sia stato desiderato o meno.

E’ fondamentale prendere atto delle paure e rapportarle a chi vi circonda, a chi possa aiutarvi e gode della vostra fiducia. La maggior parte delle neo-mamme hanno avuto lo stesso disagio. Vomito e nausea possono essere interpretati come segnali di difficoltà nella “accoglienza” a cui va incontro l’organismo materno all’insediamento dell’ovulo e allo sviluppo della placenta.

Sintomi nausea e vomito in gravidanza

Quando la nausea si ripresenta negli ultimi mesi di gravidanza, la causa è di natura meccanica: è causata dall’ingrossamento dell’utero che comprimendo lo stomaco, determina il reflusso dei succhi gastrici nell’esofago provocando la nausea e le sensazioni di bruciore e acidità.

La comparsa della nausea è molto variabile durante la giornata, spesso si presenta al mattino, o dopo i pasti o al momento di coricarsi.



Vogliamo che Sintomi© sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere