ESPLORA

Sintomi Raffreddore

È estremamente contagioso, ma non è nulla di preoccupante. È causato da un’infezione virale che colpisce prevalentemente le alte vie aeree, rispettivamente il naso, la gola e la trachea.

@sintomi_it
Sintomi
Ultima modifica di Redazione

È estremamente contagioso, ma non è nulla di preoccupante. Sintomi raffreddore: è causato da un’infezione virale che colpisce prevalentemente le alte vie aeree, rispettivamente il naso, la gola e la trachea. Conosci i sintomi raffreddore?



Quando questo viene trascurato (e non avviene raramente un ricovero ospedaliero per sintomi da raffreddore acutizzato), degenera in polmonite e bronchite, colpendo le vie aeree più profonde come polmoni e bronchi.

Sintomi raffreddore. Cos’è il raffreddore?

Sintomi raffreddore

Sintomi raffreddore

Il raffreddore è per definizione un’infiammazione delle mucose colpite dai virus ed i sintomi tipici sono: naso che cola, starnuti frequenti, sensazione di malessere generale e mal di gola.

Nei bambini può coinvolgere anche i seni paranasali e le orecchie, con insorgenza di sinusite ed otite. Perché scambiamo spesso il raffreddore per l’influenza? Semplice, perché i sintomi sono molto simili.
Per sapere se hai il raffreddore poniti, innanzi tutto, alcune domande:

  • Da quanto tempo manifesto i sintomi? Un raffreddore dura in genere da sette a dieci giorni.
  • Ho la febbre? Anche se le allergie possono causare febbre anche lieve, non sono mai accompagnate da febbre alta.
  • Ho mal di testa? Respiro col naso o mi sento congestionato provando una sensazione di pressione intorno agli occhi?

Naso che cola, starnuti frequenti, sensazione di malessere generale e mal di gola, mai da febbre e dolori muscolari

Sintomi raffreddore. Si, eccoli, sono i sintomi del raffreddore. Ma quali danni può provocare un raffreddore al nostro organismo? I postumi si protraggono per alcuni giorni dopo la piccola influenza respiratoria, ma i danni maggiori, se così possono essere identificati, sono sinusiti e allergie.

Come dovresti sapere, non esiste un vaccino per il raffreddore, perché vi sono alcuni ceppi della notevole molteplicità dei virus che lo coinvolgono che non possono essere identificati dati la sua mutevolezza o non sono ancora stati identificati (vedi i ceppi del tipo C).

Tendenzialmente, basterebbe fare attenzione agli sbalzi termici tra luoghi aperti e luoghi chiusi, un’attenzione maggiore al modo di vestire nelle stagioni fredde e un’uso moderato (anzi moderatissimo) di spray e nebulizzatori che possono risolvere temporaneamente la spiacevole sensazione di naso tappato.



Vogliamo che il sito sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere

Stomaco

Reflusso acido (malattia da reflusso gastroesofageo)

Non avete mai sofferto di bruciore retrosternale? Scopriamo insieme se avete mai sofferto, anche una sola volta nella vita, di reflusso acido faringeo.