Introduzione

Il corpo umano possiede un proprio sistema di regolazione che mantiene i livelli di glicemia sempre costanti durante le ore della giornata, essendo gli zuccheri alla base degli scambi energetici del nostro corpo, ma una quantità eccessiva di glicemia può far pensare a qualche squilibrio della dieta o a livello ormonale. Il sistema che regola la glicemia è bilanciato dall'azione contraria di insulina e glucagone.

Valori glicemia

Per misurare la glicemia si può ricorrere al comune test glicemico casuale, che viene effettuato senza tenere tabella sugli utlimi pasti consumati. Si tratta di un test che serve per misurare i livelli di glicemia durante la giornata, solitamente al mattino o dopo i pasti, per verificare che il valore sia comunque sempre sotto ai 200 mg/dl, per scongiurare l’ipotesi di diabete.

Un altro modo di valutare la propria glicemia è quella effettauta a digiuno, quindi al mattino solitamente. In questa occasione i valori normali sono compresi tra i 65 ed i 110 mg/dl, possono variare ma sono comunque solitamente al di sotto dei 125 mg/dl.

Un test specifico della glicemia è un test ripetuto, ovvero la Curva da carico di glucosio, un esame che viene fatto in laboratorio analisi e permette di valutare sia la glicemia a digiuno che quella a distanza di un ora e di due ore dalla somministrazione di discrete quantità di zuccheri. Questo test è molto utile in caso di diabete gestazionale. Superate le due ore, se il valore della glicemia supera i 200 mg/dl si potrebbe pensare ad una diagnosi di diabete. Un valore più basso compreso nel range dei 140–200 mg/dl può far pensare invece ad una intolleranza al glucosio (IGT).

Come autodiagnosi, è utile tenere presente che potrebbe essere necessario fare un test più volte durante la giornata quando:

  • la glicemia diventa troppo bassa o troppo alta;
  • inizi un nuovo piano terapeutico o sono stati cambiati dei farmaci in una terapia in atto;
  • la dose dei farmaci viene modificato (non importa se aumentata o diminuita);
  • vengono introdotti nuovi regimi dietetici;
  • cambia lo stato di salute (concomitanza di altra malattia, allettamento…).

Cause

Scorri lo slide

Valore minimo Glicemia

Scorri lo slide

Valore massimo Glicemia

Scorri lo slide