ESPLORA

Varici esofagee ed ipertensione portale

Esofago
@sintomi_it
Varici esofagee ed ipertensione portale
Ultima modifica di Redazione

Le emorragie da varici esofagee si verificano soprattutto in fase acuta mentre nella fase che precede le varici si manifesta emorragia gastrica per l’azione del reticolo venoso superficiale che si ripercuote nella rete venosa sottomucosale che diventa ipertrofica (per congestione dei vasi) e consegue  il quadro della gastropatica congestizia da ipertensione portale.

È importante riuscire a far diminuire la pressione portale, diminuendo la pressione nel distretto o  aumentando le cosiddette “vie di scarico” (varici esofagee ed emorroidi). Nell’ipertensione portale si verifica l’inversione del flusso (epatofugo), dove il sangue non può dirigersi verso il fegato e “fugge” in direzione della milza, che si versa nello stomaco e si scarica sul polo superiore dello stomaco (il fondo) dando origine al circolo di “arroccamento” (un particolare tipo di angioma del fondo gastrico che funziona da secondo serbatoio, secondario alla milza), arrivando infine verso l’esofago: il sangue portale ritorna verso le vene azigos ed emiazigos a livello toracico, nella circolazione cavale.



Vogliamo che il sito sia una risorsa utile per i nostri utenti, ma è importante ricordare che la discussione non è moderata o rivista dai medici e quindi non dovresti fare affidamento su pareri o consigli forniti da altri utenti. Rivolgiti sempre e comunque al tuo medico di famiglia. L'utilizzo del materiale pubblicato non ha valore prescrittivo ed è soggetto ai nostri Termini di utilizzo e alla Privacy Policy, saranno prese tutte le misure per rimuovere possibili violazioni di tali termini.

Continua a leggere