L'aftosi orale, conosciuta anche come stomatite aftosa ricorrente o ulcere aftose, è una condizione che provoca la comparsa di ulcere dolorose all'interno della bocca.

L’aftosi orale è una condizione che provoca ulcere dolorose all’interno della bocca. Dei trattamenti possono ridurre i sintomi. L’igiene orale e precauzioni adeguate possono aiutare a prevenire e gestire l’aftosi orale. Queste ulcere, chiamate afta o stomatite aftosa, possono apparire singolarmente o in gruppi e solitamente guariscono da sole entro una o due settimane.

Nonostante sia una condizione comune, le cause esatte dell’aftosi orale non sono ancora del tutto chiare. Tuttavia, si ritiene che una combinazione di fattori genetici, immunologici e ambientali possa contribuire alla sua comparsa. Tra i fattori scatenanti più comuni troviamo lo stress, le lesioni locali alla bocca, le allergie alimentari, le carenze vitaminiche, le alterazioni del sistema immunitario e alcuni farmaci.

Sintomi comuni dell’aftosi orale

I sintomi dell’aftosi orale sono principalmente caratterizzati da dolore e fastidio nella zona colpita. Le ulcere possono variare in dimensioni, forma e profondità e spesso sono accompagnate da infiammazione e arrossamento circostante. Attività quotidiane come mangiare, parlare o spazzolare i denti possono diventare dolorose e scomode durante un episodio di aftosi orale.

Non esiste una cura definitiva per questa condizione, ma ci sono diverse opzioni di trattamento disponibili per alleviare i sintomi e accelerare la guarigione delle ulcere. Tra le opzioni terapeutiche ci sono l’uso di gel o lozioni analgesiche per ridurre il dolore, l’applicazione di corticosteroidi topici per ridurre l’infiammazione, l’uso di collutori antinfiammatori o antimicrobici per prevenire l’infezione e, nei casi più gravi o recidivanti, l’assunzione di farmaci immunomodulatori.

In presenza di sintomi persistenti o ulcere che durano più di due settimane, è consigliabile consultare un dentista o un medico. Una corretta diagnosi e una valutazione professionale possono escludere altre condizioni orali più gravi e individuare il trattamento più adatto per gestire l’aftosi orale.

Nel frattempo, esistono alcune misure preventive e pratiche di automedicazione che possono ridurre il rischio di sviluppare ulcere aftose o alleviare i sintomi durante un episodio. Mantenere una buona igiene orale, evitare cibi o bevande irritanti o acide, ridurre lo stress e l’ansia, evitare il tabacco e limitare il consumo di alcol, evitare di masticare gomme dure o mangiare cibi duri e caldi e proteggere la bocca da lesioni o traumi sono alcune delle misure che si possono adottare.

L’aftosi orale può essere un disturbo fastidioso e doloroso, ma con un’adeguata gestione e il supporto di professionisti sanitari competenti è possibile ridurne l’impatto e migliorare la qualità della vita. La ricerca continua nel campo potrebbe portare a una migliore comprensione delle cause e a nuove terapie per questa condizione comune.


L'affaticamento muscolare e l'indolenzimento - noto come DOMS (Delayed Onset Muscle Soreness) - sono sensazioni familiari che ognuno di noi ha sperimentato almeno una volta nella vita, sia dopo un periodo di inattività prolungata che in seguito a uno sforzo fisico intenso.